Casa

Come Lucidare il Plexiglass

Accade spesso che i nostri oggetti in plexiglass, in casa o all’esterno, si opacizzino e necessitino dunque di una bella lucidata. Vediamo come lucidare il plexiglass.

La pulizia

Il plexiglass è un materiale molto comune, utilizzato per diverse soluzioni e ambienti, perché simile al vetro, ma molto più economico in quanto realizzato da fibre di plastica.

Rispetto al vetro, però, la pulizia del plexiglass presenta qualche complicazione aggiuntiva, in quanto questo materiale ha una forte tendenza a opacizzarsi e ingiallirsi.

Dunque è opportuna una pulizia costante nel tempo per preservarne tutte le caratteristiche.

Per pulire e lucidare il plexiglass in maniera semplice e abituale, occorre uno straccio di cotone o una maglia che non usate più e, al massimo, un prodotto per vetri privo di alcol. Questo basta per la pulizia di routine, quando cioè il materiale non è compromesso.

L’utilizzo di sostanze non aggressive, prive di additivi chimici, consente di preservare il plexiglass dall’ingiallimento e di farlo splendere a lungo.

Il procedimento

Nel caso in cui il plexiglass presenti una appena accennata opacizzazione, sarà necessario procurarsi del polish liquido per carrozzerie. Non dovete fare altro che passarlo sul plexiglass e poi, con un panno e un detergente privo di acidi, riportarlo alla sua originaria brillantezza.

Se la causa dell’opacizzazione del vostro plexiglass non è lo sporco, ma è relativa a graffi e danneggiamaneti, allora è il caso di operare uno spazzolamento o un carteggiamento. In alternativa, dovrete procurarvi una pasta antigraffio per attenuare i solchi più profondi.

Evitate procedimenti complessi e pericolosi come la lucidatura mediante fiamma ossidrica, ma rivolgetevi eventualmente presso delle strutture specializzate in questi trattamenti.

 

Guide

Quali Sono gli Sport Acquatici più Popolari

Come ogni estate che si rispetti arrivano le mode sportive che, proprio in virtù del loro destino già scritto, sono destinate ad essere di passaggio. Certo, non tutti gli sport dell’estate hanno avuto vita breve visto che qualcuno è rimasto ben scolpito nel cuore di molti e ogni qualvolta la bella stagione fa capolino sui nostri mari detti sport tornano prepotenti alla ribalta.

L’estate è dunque un periodo perfetto per testare, in un certo senso, la fattibilità e il fascino dei nuovi trend del momento. E l’estate sarà ricordata per essere stata il banco di prova del Flyboard e dell’Hoverboard. Di cosa si tratta? Forse qualcuno sarà rimasto colpito vedendo in televisione una pubblicità di una nota marca di telefonia: qui si intravedevano degli uomini in acqua con una sorta di armatura e grandi tubi che permettevano loro di librarsi in aria e di tuffarsi da grandi altezze, fare piroette e capriole. Ebbene, questo è il Flyboard, uno sport tanto folle quanto divertente. Lo si pratica con una sorta di jet pack con dei propulsori attaccati ai piedi, il tutto legato ad una moto d’acqua. In questo modo si riesce ad essere quasi un supereroe che vola e nuota come mai era successo fino ad ora. Inventato dalla Zapata Racing di Frank Zapata, campione francese di jet sky, il Flyboard sfrutta l’acqua per avere forza propulsiva per lanciarsi oltre i 10 metri di altezza. Tramite il jet pack e la moto d’acqua i grossi tubi aspirano l’acqua ed è possibile muoversi al pari di Superman.

L’altro sport estivo, trend del momento, è l’Hoverboard, anch’esso partorito dalla Zapata Racing. Se il Flyboard ha già riscosso tantissimi consensi in giro per il mondo e sta pian piano ritagliandosi il suo spazio nell’estate italiana, l’Hoverboard è invece praticamente neonato e spera di sfruttare il successo del suo predecessore. Esso sfrutta la stessa tecnologia del Flyboard, lo stesso sistema propulsivo, sebbene vada a sfruttare tale potenza in una maniera leggermente diversa. L’Hoverboard infatti assomiglia molto ad un surf con propulsioni, attirando in questo modo tutti coloro che l’estate non possono fare a meno della tavola. Con l’Hoverboard si possono raggiungere i 25 km/h di velocità e fare balzi in aria fino a 5 metri.

Molto popolare è anche il SUP, che si pratica con una tavola simile a quella da surf, stando in piedi e utilizzando una pagaia apposita per la propulsione.

Ma se le nuove tendenze estive non vi entusiasmano, oppure non siete disposti a sborsare i soldi necessari per acquistare Flyboard o Hoverboard (si parla di circa 5.000€ solo per il sistema propulsivo), allora dedicatevi a quegli sport estivi intramontabili come il beach volley, il beach soccer, i racchettoni, il beach tennis, il frisbee. Se volete provare qualcosa di nuovo dedicatevi allo speedminton, un gioco che si basa sul badminton e che si pratica con un racchetta e una pallina particolare chiamata speeder. La si deve colpire senza farla mai cadere a terra. Gioco divertente e che permette di bruciare molte calorie, soprattutto se praticato in spiaggia.

Cucina

Perchè Mangiare Merluzzo Quando si è a Dieta

Se la primavera avesse un colore, sarebbe certamente l’azzurro. Azzurro come il cielo finalmente sgombro dal grigiore invernale, azzurro come il mare che si profila già all’orizzonte… e perché no, azzurro come la dieta che sognavi per rimetterti in forma per il cambio di stagione.

La dieta azzurra prende il nome da uno dei suoi componenti fondamentali, il pesce azzurro. Tra le tante varietà esistenti, se vuoi essere davvero aggiornata sappi che quello da preferire è il merluzzo: secondo un nuovo studio islandese della Landspitali University e dell’University of Iceland, è questo l’ingrediente segreto per incrementare la perdita di peso in una dieta a basso contenuto calorico.

Il motivo di questo effetto non è ben noto, ma quel che è certo è che il merluzzo e i suoi derivati, come lo stoccafisso, contengono proteine particolarmente sazianti e quindi calmano l’appetito.

L’altro buon motivo per mangiare merluzzo e pesce azzurro è più noto, e ha a che fare con l’elevato contenuto, in questi alimenti, di Omega-3, acidi grassi polinsaturi di tipo essenziale che non possono essere prodotti in alcun modo dall’organismo. Ecco perché è così importante introdurli attraverso l’alimentazione! La dieta azzurra prevede un elevato consumo di pesce di mare: da 4 a 7 volte a settimana, a seconda delle singole esigenze e necessità dietetiche.

Per saperne di più, chiedi consiglio alla nutrizionista : saprà indicarti qual è il modo migliore per introdurre gli Omega-3 nella tua dieta.

Anche se il pesce azzurro ne è la fonte principale, esistono altri alimenti in grado di fornire all’organismo queste sostanze: si tratta delle semenze, in particolare i semi di lino, e le noci di ogni tipo (incluso mandorle, nocciole, arachidi). Di conseguenza, anche gli oli estratti da questi alimenti sono ricchi di Omega-3 e importanti per un’alimentazione sana ed equilibrata.

Quali sono i vantaggi della dieta azzurra? Accanto al dimagrimento, è possibile ristabilire i giusti livelli della pressione arteriosa e dei lipidi, soprattutto i trigliceridi, e la capacità di ridurre la possibile formazione di coaguli piastrinici nel sangue (azione antitrombotica). Ma le patologie che traggono giovamento da una dieta “azzurra” sono moltissime: dall’artrite alla degenerazione maculare, dal cancro alla malattia di Alzheimer, dall’osteoporosi all’obesità.

Guide

Come Limare le Unghie

Le unghie sono un biglietto da visita per i nostri interlocutori, una mano curata, femminile è anche sensuale ed indica che siamo persone che non amano trascurarsi e che si vogliono bene, la moda inoltre impone, a chi intende seguirla, unghie sempre al top e “modellate” in formati sempre innovativi, negli ultimi anni ad esempio si sono fatti strada sempre nuove forme, quali lo square, lo stiletto, edge, ecc.. i quali necessitano chiaramente di una certa abilità con la manicure ed in particolare con la limatura. Limare le unghie in maniera corretta infatti è fondamentale non solo ad ottenere un gradevole aspetto estetico, ma anche e soprattutto per permettere all’ unghia di crescere in salute, una limatura troppo energica oppure eseguita in maniera scorretta ad esempio possono addirittura arrivare a modificare la crescita normale dell’ unghia, improntando uno sviluppo anomalo, senza considerare inoltre che le unghie potrebbero indebolirsi e quindi sfaldarsi o spezzarsi. Vediamo allora come limare le unghie.

Per prima cosa eseguite i passi base della manicure, ovvero, rimuovete lo smalto vecchio e lasciate in ammollo le unghie in acqua tiepida, quindi spingete all’ indietro le cuticole. A questo punto immergete un batuffolo di cotone idrofilo in una soluzione ottenuta con succo di limone ed olio di oliva e passatelo su tutte le unghie, poi lasciate agire per qualche minuto. Questo accorgimento oltre che a rinforzare le unghie vi agevolerà quando andrete a limarle, evitando così di spezzarle. La prima regola fondamentale consiste nel limare le unghie sempre nello stesso lato e con delicatezza, poi a seconda della forma che desiderate ottenere potrete regolarvi, se ad esempi vi piacciono le unghie quadrate, dovrete limare di piatto e in orizzontale le unghie e poi con la lima dritta limerete i lati dell’ unghia, se gli angoli fossero troppo appuntiti potreste smussarli lievemente. Se preferite le unghie arrotondate invece usate una lima a mezzaluna e smussate via via gli angoli, curvandola leggermente. Applicate infine dell’ altro olio e succo di limone.

Cucina

Come Preparare un Centrifugato di Carote e Zenzero

Centrifugato di carote, zenzero e mela, ricetta light, con tante vitamine care alla nostra salute. Ha notevoli proprietà dimagranti ed energizzanti.

Le carote contengono molte vitamine utili: vitamina A e beta-carotene, vitamine C, B, E, D e K, fosforo, zinco, potassio, calcio, manganese, vitamina K, acido folico, ferro, sodio, rame, magnesio. Le carote posseggono inoltre qualità che aiutano il metabolismo dei grassi.

Proprietà del succo di carote: diminuisce i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, rinforza i vasi sanguigni, Il succo di carota contiene magnesio, il quale contribuisce a diminuire il livello di colesterolo cattivo nel corpo; inoltre allevia gli spasmi muscolari e rafforza i vasi sanguigni. Ha notevoli proprietà anti infiammatorie e anti ossidanti, ritardando l’invecchiamento. E’ un potente antisettico e antibatterico. Ha note proprietà anti tumorali.

Lo Zenzero è invece un grande aiuto per bruciare i grassi: ci permette di bruciare molte calorie e aiuta inoltre la digestione. Ha anche proprietà anti infiammatorie per i muscoli, e contro le sindromi influenzali.

Vediamo come prepararlo, il procedimento è molto semplice, tutto quello che serve è una centrifuga e pochi ingredienti.

Centrifugato di carote
Ingredienti: una mela, 5 carote grandi, 2-3 centimetri di zenzero.

Sciacquare gli ingredienti e tagliarli a pezzi piuttosto grossi. Centrifugare e bere immediatamente.

Potete centrifugare lo zenzero con tutta la buccia, così come carote e mele.

Un tocco in più: aggiungete un gambo di sedano, per dare un retrogusto dolce di verdura verde.